TUTTE DA RIDERE (O DA PIANGERE) LE AVVERTENZE AI RUSSI PER IL KENYA


UNO SPASSO, MA ANCHE UNO SPACCATO DELLA CHIUSURA MENTALE DI UN PAESE: il Ministero degli Esteri di Mosca ha lanciato una campagna di consigli e avvertenze per i propri connazionali che si recano all’estero.
Tra i tanti Paesi da visitare, ovviamente, c’è anche il Kenya che acquisisce sempre più interesse da parte dei viaggiatori, dei turisti e dei business man sovietici.
Nel caso delle avvertenze per chi intende visitare il Paese africano, alcune sono talmente assurde e ridicole che sfiorano il grottesco e sembrano create ad arte da un comico, come rivela il sito britsinkenya.
Ad esempio si avvertono i russi di non chiamare “scimmia” un cittadino del Kenya perché potrebbe seriamente offendersi (pensate un po’…che permalosi questi keniani).
Un’altro avvertimento è quello di non tapparsi le orecchie durante una conversazione con un keniano, specie se si tratta di un ufficiale in divisa. Si potrebbero avere dei problemi. Soprattutto se mentre ci si tappa entrambe le orecchie, si fanno le linguacce emettendo suoni…
Il Ministero degli Esteri russo consiglia ai propri connazionali anche di non puntare il dito contro un cittadino del Kenya perché potrebbe essere visto come minaccia, specie se il dito va a premere contro la persone.
Infine, tra le tante avvertenze assurde, anche quella di non aggrotare eccessivamente le sopracciglia quando non si capisce qualcosa, perché potrebbe essere scambiato per una presa in giro.
Esattamente come tutte queste avvertenze…

About The Author: Redazione

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *